Decreto rilancio, emendamenti Forza Italia per escludere balneari da gare

Mallegni-Bergamini-Gasparri: “Per il settore servono certezze”

«Il turismo italiano ha bisogno di incentivi e sostegno per ripartire. Per questo nel decreto rilancio Forza Italia ha presentato emendamenti che vanno in questa direzione e che devono essere condivisi e approvati per dare una prospettiva a chi, anche in queste ore, sta investendo per poter garantire un futuro alla propria attività». Lo dichiarano i parlamentari di Forza Italia Maurizio Gasparri, Massimo Mallegni e Deborah Bergamini, annunciando di avere presentato una serie di emendamenti al decreto rilancio per escludere le concessioni balneari dalle assegnazioni tramite gara. «Per intere famiglie questa stagione è partita in ritardo e sarà piena di incognite», argomentano i tre esponenti azzurri. «Quello turistico è un comparto che rappresenta una parte importante dell’economia italiana e che non può essere lasciato indietro. Per il settore balneare, che riveste un ruolo fondamentale per chi decide di passare le vacanze in Italia, servono certezze. Per questo, tra quelli presentati alla Camera, abbiamo inserito alcuni emendamenti che prevedono l’esclusione delle gare per le concessioni vigenti e, a rafforzare quanto era già stato stabilito grazie a un nostro intervento nella legge di stabilità 2019, che le stesse vengano ulteriormente estese di 20 e 25 anni. Si tratta di misure fondamentali per uniformare gli interventi tra le diverse amministrazioni sul territorio e dare un futuro agli operatori, anche oggi vittime di fenomeni climatici e gravemente penalizzati dall’emergenza Covid».

Fonte: MondoBalneare.com

Decreto rilancio, emendamenti Forza Italia per escludere balneari da gare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *